“InPuglia365 – Sapori e colori d’autunno”

“InPuglia365 – Sapori e colori d’autunno”

Condividi su ...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Bari, 16 novembre 2017. Nel prossimo weekend di “InPuglia365 – Sapori e colori d’autunno”, ancora tante attività gratuite per i viaggiatori e i cittadini pugliesi in tutti i territori della Puglia che riguardano l’enogastronomia e il turismo slow. I settantotto progetti ammessi a finanziamento con l’avviso di Pugliapromozione si snodano in tutte le sei province con tante attività e con diversi appuntamenti ogni week end fino a fine dicembre. L’autunno pugliese diventa ricco di occasioni per sperimentare tutti i territori e per vivere una stagione veramente unica e affascinante.

“Grazie a Inpuglia 365 Sapori e colori d’autunno è possibile fare in Puglia una ricca esperienza di viaggio anche in autunno. Abbiamo stimolato le imprese turistiche pugliesi a elaborare itinerari e percorsi che ruotano intorno al cibo e al paesaggio rurale, declinati con le bellezze naturali e le produzioni locali tipiche, l’archeologia e le arti creative (teatro, fotografia, musica) -commenta l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone – Le proposte sono tante e tutte molto interessanti, innovative e creative e promuovono il lifestyle pugliese. In questo modo abbiamo animato il territorio della Puglia con una offerta turistica di qualità fondata su cultura, cibo e sport, garantendo una buona accoglienza ai turisti che abbiamo invogliato a venire anche fuori dalla stagione balneare”.

Tanti gli itinerari slow previsti alla scoperta dei luoghi e dei processi di produzione (frantoi, masserie), attività legate a saperi e mestieri della tradizione; immersioni subacque, anche tattili per non vedenti, ed escursioni in barca e su catamarano, performance artistiche incentrate sull’intreccio tra enogastronomia e arte. Le attività includono visite guidate e aperture straordinarie, percorsi e itinerari, laboratori, attività di ecoturismo e sport, ciclopasseggiate, installazioni multimediali (www.inpuglia365.it.) Nei progetti è stata data massima attenzione al tema dell’alimentazione sana come elemento fondamentale per il benessere, insieme allo sport, e al tema delle intolleranze alimentari. Tantissime le attività per famiglie e bambini con percorsi ad hoc, laboratori didattici e sensoriali.

Di seguito è elencato, territorio per territorio, cosa ci riserva il prossimo week end del 18 e 19 novembre.

A Taranto la Jonian Dolphin, con il progetto “Puglia d’amare”, vi accompagna in catamarano nel golfo di Taranto  per una escursione  per avvistare i delfini che vivono in questa area marina ( booking@joniandolphin.it). Per gli appassionati di trekking l’Associazione Puglia Trek&food vi invita con il progetto “Genius Loci & Genius Coci” a Crispiano alla masseria Amastuola per un percorso sulle orme del tempo tra viti e archeologia con una particolare attenzione anche a ospiti celiaci, vegetariani e intolleranti al lattosio; escursioni adatte anche a famiglie con bambini ed animali ( prenotazioni 3490767071). A Maruggio è possibile partecipare ad un laboratorio del gusto e del paesaggio organizzato da Novelune ( info@novelune.eu ) : si visita il centro storico partendo dal Convento di Santa Maria delle Grazie per fare un percorso con degustazione sul tema della “Dieta monastica e legumi “. Anche qui il progetto e accessibile ai portatori di disabilità e alle famiglie con bambini e animali. A Mottola le attività del progetto Food & Wine “Tra Murge e Gravine” ( infopoint 09988867640): sarà possibile visitare la cantina Ludovico con degustazione di vino e ascoltare un concerto; a seguire la visita delle chiese rupestri di san Nicola e san Gregorio con degustazione in grotta. A Leporano vi aspetta “Il Gusto dell’archeologia”, organizzata dalla cooperativa Polisviluppo: un’apertura straordinaria e visite guidate sul tema della dieta degli antichi romani al Parco Archeologico Saturo dove sono organizzati anche laboratori di archeologia sperimentale per famiglie con bambini ed è prevista la macinatura del frumento con tecniche manuali e strumenti di pietra.(polisviluppo@gmail.com). A Massafra alla Masseria Cicerone laboratorio del pane e lattiero caseario con il progetto “l’Arte magica della Puglia” della Nuova Hellas. A Martina Franca  “Autumn in Puglia”,  organizzata da Sistema Museo: una passeggiata nel centro storico con arrivo al convento delle Agostiniane e visita del Belvedere; segue una degustazione del capocollo con conferenza di un esperto dell’Associazione del Capocollo di Martina Franca (prenotazioni 800 961993).

Nel barese invece questo week end le famiglie con bambini piccoli, con una particolare sensibilità green, possono andare a Ruvo di Puglia, Centro Visita Torre dei Guardiani, Parco Nazionale dell’Alta Murgia, per un laboratorio didattico sull’alimentazione, dedicato ai più piccoli al quale segue una merenda a tema, con prodotti bio e di stagione; il progetto, organizzato da Verderame, si chiama “Foglia mista” ( fogliamista@gmail.com )  e vi porta a spasso per la Puglia a caccia di erbe spontanee.  A Canosa di Puglia Turisti in Puglia Incoming organizza “Inside Puglia speciale autunno”: visita guidata del borgo e nel pomeriggio preparazione della focaccia con le erbe spontanee autunnali. E ancora la Sagra del Cardoncello a Gravina si arricchisce, grazie alla Proloco di Spinazzola, di un convegno sui prodotti biologici, show cooking e degustazione di prodotti tipici, laboratori artigianali e di riscoperta dell’olio novello info@prolocospinazzola.it . A Palo del Colle il “Colore Nascosto”, organizzato da Argo Puglia (argopuglia@gmail.com ): una visita guidata alla chiesa della Madonna di luso e alle chiese di San Giacomo e di San Domenico. A Mola “Trek&Tower”, organizzato da Serapia (www. coperativaserapia.it): escursioni in barca da San Vito a Mola di Bari e a Polignano a Mare e poi degustazione di crudo mare, pastinaca di San Vito Slow Food e vino bio. E ancora trekking da Polignano a Mare a Torre Incina. Sempre a Polignano a mare per scoprire e vivere il “mare d’autunno”. Attraversando campagne, tratturi e contrade si arriva da Genna alla costa di Polignano a Mare (gennainfo@gmail.com); organizzato anche un laboratorio “ora et labora” con le suore presso il Convento rurale dell’Immacolata e pranzo sul mare. Ancora a Mola di Bari (Infopoint Mongolfierafamilylab Iapigia), organizzato da Idee Aps Puglia, “A Misura di bambini”: tradizioni e sapori al mercato del pesce  e Giochi e sapori al Castello di Mola. A Molfetta il Centro studi Terrae organizza “Ti raccontiamo la natura” (tiraccontiamolanatura.@gmail.com) con una visita guidata a Casa Museo Poli e a Bisceglie una visita guidata ai dolmen preistorici e ai casali immersi tra gli ulivi del territorio.  A Putignano e Castellana Grotte trekking in bici (info@legamabineteputignano.it ) “Saperi e colori del Barsentum”.

A Corato ITT aps organizza “Famiglie all’opera”: laboratorio di teatro per bambini ed esecuzione dell’opera lirica “L’elisir d’amore”; mentre a Bitonto visita guidata nel centro storico  e alla cattedrale, un itinerario per famiglie con bambini e servizio di guida per non vedenti (su prenotazione) .

Nella Bat a Minervino Murge il Progetto “Gusto dell’arte”, organizzato da Dida Art (dida,art@tim.it); mentre ad Altamura “Mi gusto l’autunno” organizzato da Ecotour:  una cicloescursione e a seguire street food in bici nel borgo antico di Bari ( prenotazioni 347193 4142).

Nel foggiano a Peschici visita al trabucco di Monte Puccio, organizzata dalla cooperativa Omnibus (autunnoingargano@gmail.com ) e al centro storico di Peschici. A Biccari Ecol forest organizza “Forest lab”: “trekking micologico” a Monte Cornacchia, Lago Pescara, con una degustazione di prodotti e “Meteo Trekking” a Roseto Valfortore ai Mulini ad Acqua, con degustazione di prodotti tipici del Sub-appennino Dauno. Rotaie di Puglia organizza “Rotaie di autunno”, treno dei Laghi di Puglia da Foggia a Cagnano Varano con escursione sul Lago di Varano e degustazione di anguille. A Monte Sant’Angelo non poteva mancare un appuntamento sul “Pane della Daunia e del Gargano”, organizzato dall’Associazione culturale Rhymers. Club (www.ilpane.wordpress.com ). Con il progetto “Gargano, all you can street” si può fare un Itinerario naturalistico trekking sul Monte Saraceno a Mattinata e una vista guidata al santuario di San Michele.  Ad Apricena Pasquale Dell’erba per il progetto “Bella Gita”organizza un percorso di Archeologia enogastronomica lungo le vie Francigene di Puglia  con Peregrinazioni Fitoalimurgiche e Reading letterario Visita guidata ai Paesaggi rurali della via Francigena. A Lucera a Palazzo Ducale “Intavolature d’Arte”, Cibo e altre delizie, organizzato da Resextensa (info@resextensa.it)

Tantissime le iniziative a Lecce e dintorni. Al castello di Acaya videoproiezione interattiva e visori 3D organizzata da Arte Amica: un “Viaggio fra sacro e profano” alla scoperta dei sapori di Puglia ( www.arteamica.com ); a Presicce la Compagnia Salvatore Della Villa a Palazzo Ducale, organizza “Farine Speciali”: a lezione di cucina con il food blogger Alessandro Zezza ( salvatoredellavilla.teatro@gmail.com ). A Lecce Arva Archeologica organizza un percorso medievale: “Miele, Olio e Spezie” e una visita guidata all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate e alla Chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo di Lecce. ( arva.archeologica@gmail.com ).E ancora “Mani in pasta”: un itinerario che inizia con la Semina partecipata di un campo di grano a Marittima di Diso, prosegue con una visita alla “Case delle AgriCulture di Tullia e Gino” e con un laboratorio di pastificazione a Castiglione d’Otranto – fraz di Andrano(www.cooperativacarryon.org ).  Ancora un laboratorio sensoriale con degustazione bendata di vini presso il Castello Aragonese di Palmariggi e un laboratorio di archeologia sperimentale con pranzo ad ispirazione preistorica www.cemtrodiculturagiuggianello.com.Protagonista la tessitura tradizionale e l’intreccio per il progetto “Paesaggi, passaggi  ed assaggi del Salento estremo” di Arches a Gagliano del capo che prevede una visita guidata a Palazzo Ramirez di Salve con laboratorio di ricamo e tessitura, a Salve, Lucugnano, Gagliano del Capo, Casamassella (Uggiano La Chiesa). (www.associazionearches.it ). “Ci vuole un fisico bestiale” è invece il progetto basato sullo sport del Gal Capo di Leuca: un laboratorio del gusto presso l’agricampeggio “Terra di Moro” con attività motoria gal@galcapodileuca.it . In primo piano a Nardò i ceci, le essenze di macchia e formaggi d’Arneo per il progetto “Salento dove è ricca la cucina povera” della cooperativa Fluxus mentre a Poggiardo Antform organizza l’apertura straordinaria  del Sistema Museale Vaste – Poggiado con attività di contact center presso lo IAT di Poggiardo (segreteria@antform.it). A Scorrano l’Accademia dei Volenterosi organizza “Passeggiando e degustando in salento” con una presentazione  del Libro  enogastronomico Salentino,  una degustazione di biscotti senza glutine,  una visita guidata al centro storico a ritmo di tamburello  e l’ apertura straordinaria della sala Convento con un laboratorio di intreccio di cesti  e degustazione di frizzuli e prodotti da forno senza glutine (antodearco@libero.it). Ad Otranto la Proloco organizza “Autunno in terra d’Otranto sapori de na fiata” con una visita guidata a Giurdignano, presso l’azienda 2M di Mariano e degustazione prodotti da forno e a seguire con apertura straordinaria  della Chiesa di S. Pietro a Otranto. A Zollino “I sentieri del Gusto”, visita guidata con degustazione presso il frantoio ipogeo organizzata dalla Cooperativa Zollino (cooperativacomunitazollino@gmail.com). A Capo di Leuca  con “Esperienze d’autunno”, è possibile la partecipazione attiva alle fasi di raccolta e pulitura delle olive. Due le escursioni ed uno show cooking organizzati da Terra Archeorete del Mediterraneo: la prima è sulla collina di Vereto a Patù tra i campi di ulivi monumentali con esperti del settore  e visita presso l’azienda Agricola Masseria Conte durante la raccolta delle olive. Visita presso tre diverse tipologie di frantoi antichi e moderni. Aperitivo veretino con degustazione di olio extra vergine di oliva di recente molitura. La seconda escursione è “Alla scoperta del Capo di Leuca e della sua preistoria”: dal dolmen Argentina – Graziadei di località la Cabina (Pescoluse) all’area della necropoli a tumuli, risalente all’Eneolitico (4.500 anni fa), fino a giungere alla mitica Grotta delle Fate dove sii potrà collaborare alla giornata della pulizia curata dal Gruppo Speleologico di Tricase.  E infine a Patù, esperienza show cooking, con l’Oste Gino presso la “Rua de li travaj” di alcuni piatti tipici della cucina contadina del periodo di Tutti I Santi e della commemorazione dei Defunti (zucca, granone, scurdìjata) . A Corigliano d’Otranto e Melpignano percorso cicloturistico con visita e degustazione dell’Azienda Masseria S. Angelo, grazie al progetto “Salento autentico fra cibi e luoghi di arte” curato da Gli Indisciplinati. Le altre attività previste sono a Copertino a Palazzo Moschettini: un concerto di voci amiche, reading letterario sugli autori salentini con Marco Antonio Romano e Liliana Putino e una Mostra fotografica sulle tradizioni culinarie salentine. A Racale apertura straordinaria del Museo/laboratorio dell’Emigrazione e delle Serre Salentine, inaugurazione mostra fotografica “Home, Startrails”, di Ivano Gnoni ( indisciplinati@libero.it) .

Nel brindisino “Storia di gusti e borghi”, organizzato da Marte: nella borgata di Serranova, centro visite di Torre Guaceto, visite guidate con degustazione e trekking pet nel Borgo (info@visiteguidatepuglia.com). Con il progetto “Pozioni Pugliesi”, organizzato da Puglia Avventura, nelle acque antistanti l’area marina di Egnazia immersioni subacquee e diving tattile per non vedenti e a seguire “Pescatori per un giorno” ( info@pugliavventura.com ). Ancora immersioni tattili per non vedenti con L’anfora, sempre a Egnazia, alla scoperta di antiche strutture di età romana. Quindi visita al Museo nazionale e Parco archeologico di Egnazia (lanfora.asd@tiscali.it ). Organizzato da Millenari di Puglia il progetto “Paesaggi da gustare” alla Masseria Fragnite per un incontro sui formaggi dei pascoli cegliesi e alla Masseria Mozzone per un incontro sul’olio (info@millenaridipuglia.com.). A Ostuni e Carovigno L’olio di Puglia-Dialoghi Fluidi con il progetto il “Filo d’olio” (loliodipuglia@gmail.com)  offre la possibilità di un laboratorio artigianale di saponificazione e visita all’uliveto e ad un frantoio moderno. Il Carrubo organizza un laboratorio “Dal seme alla pianta”, presso la masseria Marzagaglia e un’escursione in contrada “Cocolicchio” con aperitivo nell’aia (ilcarrubo9@gmail.com). A Carovigno Thalassia organizza “Mens sana in corpore sano” con il laboratorio “Olio mon amour, dalla terra alla tavola” (info@cooperativa Thalassia.it ) mentre Madera organizza “Assaggi e paesaggi, una cicloescursione con visita presso un’azienda Vinicola e degustazione . E ancora a Nonopoli, alla Masseria Sant’anna, Teatri di Pace organizza “Alla scoperta della Murgia dei trulli”: un laboratorio di cucina: sui dolci natalizi  e un itinerario naturalistico a piedi alla scoperta della Via dell’Acquedotto (infoteatridipace@libero.it ).  I programmi completi e i riferimenti per le prenotazioni sul sito www.inpuglia365.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *