Riaprirà il 2 maggio prossimo il Centro Comunale di Raccolta sito in via San Paolo, nell’area antistante l’ex Mattatoio Comunale

Riaprirà il 2 maggio prossimo il Centro Comunale di Raccolta sito in via San Paolo, nell’area antistante l’ex Mattatoio Comunale

Condividi su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Riaprirà il 2 maggio prossimo il Centro Comunale di Raccolta sito in via San Paolo, nell’area antistante l’ex Mattatoio Comunale. Come noto il CCR, chiuso ed abbandonato da anni, è stato oggetto di lavori di manutenzione necessari a garantirne la fruibilità. “Dal prossimo 2 maggio – osserva il sindaco, Roberto Morra – sarà possibile conferire presso il Centro di via San Paolo i rifiuti che non è possibile smaltire con la raccolta porta a porta. In particolare saranno ammessi rifiuti ingombranti, plastica e metalli, carta e cartone, imballaggi in legno, scarti del verde e vetro.  Con questa riapertura ci aspettiamo intanto che si riduca ulteriormente il problema dell’abbandono indiscriminato di rifiuti, e poi che possa aumentare la percentuale di differenziato. Infatti la vicinanza alla città è il motivo per il quale abbiamo lavorato affinché il centro fosse riaperto in quanto sarà più comodo per tutti smaltire correttamente i rifiuti ammessi considerato che è facilmente raggiungibile. Inoltre con l’avvicinarsi dell’estate e con una maggior presenza di turisti – conclude il sindaco – confidiamo che i cittadini si attivino affinché la nostra città possa presentarsi al meglio e quindi l’invito è ad utilizzare il CCR evitando di abbandonare i rifiuti per strada.”

Il Centro Comunale di raccolta di via San Paolo sarà aperto dal lunedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00 (orario estivo), e negli stessi giorni dalle 15.00 alle 18.00 con l’orario invernale. Presso il CCR non sarà possibile conferire i RAEE (apparecchiature elettriche/elettroniche di qualunque tipo) ed i rifiuti urbani pericolosi (RUP) che è possibile invece smaltire presso la Piattaforma Ecologica di contrada Lama dei Fichi.

Ufficio Stampa
Sabino D’Aulisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi