Gran gala’ del Sud – Premio Dea Ebe e Premio la Maschera Banfi 2018

Condividi su ...Share on Facebook30Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Una location suggestiva, una passerella di ospiti illustri  e un riconoscimento prestigioso, dedicato ad una causa nobile, come la lotta ai tumori al seno e a quella contro la violenza sulle donne, rappresentati sul palco da “scarpe rosse e scarpe bianche”.

 Undicesima edizione portafortuna, Premio Dea Ebe dedicato “alla Dea della Bellezza e dell’Eterna Giovinezza”, assegnato a Canosa di Puglia a chi si è distinto nel proprio ambito professionale, portando in alto nel mondo il nome della Puglia e del Sud.

Una serata di gala, patrocinata gratuitamente da Regione Puglia, Provincia Bat , Fondazione archeologica Canosina e Gazzetta del mezzogiorno ( grazie a Paolo Pinnelli, gia’ Premio Dea Ebe) , che è un tributo a quanti hanno fatto la differenza nei campi dell’imprenditoria, dell’arte, dello spettacolo, del giornalismo, dello sport, dell’enogastronomia, della sicurezza e del turismo.

Tra i premiati, nell’edizione 2018, nata nel segno di Lino e Rosanna Banfi e dall’idea del patron Saverio Luisi ( quest’anno affiancato nell’organizzazione da  Michele Padovano e Cesare Di nunno), gli andriesi Antonio Memeo (cantante e attore) e Antonella Di Vietri (guida turistica internazionale).

Un riconoscimento anche per l’imprenditore Giuseppe Pierro, della Casa editrice Ad Maiora, il primo dei suoi 17 anni di attività.

Premiati durante il gala’, Maria Liuzzi (elegante ed affascinante giornalista e volto noto di Telenorba), Claudio Lisanti (cake design canosino), Fabio Lamanna (pittore e scultore), la piccola Sofia D’elia (cantante, attrice e modella), Vincenzo Forina – Vegapol (istituto di vigilanza da 25 anni sul territorio), Silvia Calorio (ballerina e coreografa di San Ferdinando), Tenente colonnello Felice Pelagio (esercito italiano), Alfonso Di muro (barman acrobatico), Azienda di olio Sabino Leone (azienda pluripremiata a livello internazionale) ed infine, la targa d’onore DEA EBE 2018 a Sandro Sardella (scrittore e archeologo) per la partecipazione alla trasmissione Rai “Mezzogiorno in famiglia”, organizzata in loco dallo staff della dea ebe.

Consegnata durante la serata una targa riconoscimento a Saverio Luisi dal Cav. C. Sciannamea in nome e per conto dell’associazione Ancri bat canusium.

Lettura del saluto del Vescovo di Andria Luigi Mansi che ringraziamo di vero cuore e della poesia dedicata alla nostra Dea Francesca Rodolfo dallo scrittore Nunzio Di giulio.

Inizio impeccabile con i video di Francesco Sole e apertura del gran gala’ a cura della magistrale, ammaliatrice, bella e professionale Francesca Rodolfo (giornalista di Telenorba, gia’ Premio Dea Ebe) che con il suo sorriso e charme ha presentato le esibizioni toccanti di  Milena Scaringella (insegnante Lis – lingua dei segni), Silvia Calorio , Memeo Antonio, Gabriella Aruanno ( tre artisti magnifici), seguite dalle menzioni ai premiati di Simona Metta che ha saputo descrivere alla perfezione, con Antonella Pierno, le eccellenze del sud.

Una serata piena di emozioni dedicata alla donna dea e divina e a tal proposito il saluto a Sabrina Altamura, amica del premio, che realizzera’ in un bel connubio con la Dea Ebe , l’associazione culturale Divine di Puglia con madrina la nostra  “Francesca Rodolfo”.

All’interno della kermesse, il premio alla sua quarta edizione “Premio la maschera Banfi al cabaret” consegnato quest’anno ad Antonello Vannucci dalla nostra amica Dea “ Marilena Farinola”, bella e brava giornalista Molfettese.

Un grazie particolare allo staff della dea ebe che ogni anno raggiunge risultati magnifici, ai premiati, premianti e concittadini ( staff – Martina e Magda,  Sabino e Marilena Cappelletti, Mimmo e Laura per il trucco e parrucco e agli omaggi floreali di Antica Fioreria).

Diro’ o diremo, veste nuova del nostro piccolo varieta’ ,grazie agli sponsor che seguono la serata glamour della Dea Ebe e alla presenza costante durante la serata e sul web degli uffici stampa nazionali, Telenorba ed il suo direttore, ai consiglieri regionali Francesco Ventola e Grazia DiBari, al vicesindaco di Canosa SanLuca, canosalive, canosaweb, I love Canosa, News 24 city, tele sveva, teledehon, Luigi Barbarossa e Savino Mazzarella.

Un saluto particolare al nostro amico Leo Zellino, giornalista, per la sua nuova avventura sulle reti rai.

GRAZIE A TUTTI

Uff. stampa Dea Ebe – Saverio Luisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi