Il deputato Galantino (M5S) presenta la Legge contro le coalizioni di liste civiche alle elezioni comunali

Condividi su ...Share on Facebook7Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Il deputato Galantino (M5S) presenta la Legge contro le coalizioni di liste civiche alle elezioni comunali. “Alterano spesso il consenso popolare e favoriscono il malaffare”

7 settembre, ROMA – Il deputato pugliese del M5S Davide Galantino ha presentato una proposta di Legge che avrà un forte impatto sul territorio se verrà approvata.

La legge ha lo scopo di eliminare le coalizioni di liste civiche nei Comuni a statuto ordinario, le quali sono secondo il deputato terreno fertile per il malaffare e l’alterazione del volere democratico.

Galantino spiega: “Nell’approssimarsi delle Elezioni Amministrative puntualmente spuntano nei comuni innumerevoli liste civiche fatte a tavolino che si propongono, con le sigle più variegate, come alternativa ai partiti tradizionali e ai politici di professione.
Al contrario di quanto promesso però servono a portare un pacchetto di voti provenienti per lo più da amici o parenti al candidato ‘politicante’ di turno, risultato che spesso altera il consenso popolare, garantendo l’ennesima vittoria per il ‘politico professionista’. Il contrario di quello che viene definito: voto d’ opinione.
In altre situazioni, grazie alla creazioni di liste civiche, si alimenta il voto di scambio che, come disse l’allora Presidente della Commissione Permanete Antimafia, Rosy Bindi, nell’anno 2016: “si apre un varco alle mafie”.
Spesso è proprio grazie alla maschera della lista civica che il malavitoso riesce ad “inquinare” la tornata elettorale.
La lista civica dovrebbe invece essere lo strumento democratico per permettere a qualunque cittadino di determinare la politica locale anche in alternativa al sistema partitico tradizionale”.

Il deputato biscegliese entra nel dettaglio: “Per tali ragioni, mi fregio di proporre alcune modifiche al Decreto Legge 267 del 18 agosto 2000 “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali” Titolo 3 Capo III agli articoli 72 e 73 che saranno qui di seguito esplicate.
È un’occasione storica per porre fine ad un meccanismo di cui ci siamo lamentati più volte” conclude Galantino.

La proposta di legge è ora in discussione sulla piattaforma del MoVimento 5 Stelle Rousseau.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi