Laboratori Urbani in Rete 2017, l’intervento dell’ex assessore Elia Marro

Condividi su ...Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Passano, grazie a nuove risorse finanziare decise dalla Regione e al conseguente scorrimento della graduatorie, altri progetti  che avevano partecipato al bando sui “Laboratori Urbani in Rete 2017” da parte della Regione Puglia. Canosa di Puglia, si legge nell’atto dirigenziale, è esclusa dalla valutazione. E’ intervenuto a riguardo l’ex assessore Elia Marro:

“Come comune abbiamo perso una bella possibilità di costruire qualcosa di positivo per la città. Il bando infatti ha lo scopo di assicurare agli spazi per i giovani parametri di qualità (accessibilità, vitalità, stabilità economica, vocazione all’inclusione sociale etc.) e metterli in rete, per portare a compimento l’infrastruttura territoriale per i giovani pugliesi. Ancora una volta niente di fatto per l’amministrazione pentastellata che continua a far regredire la nostra città a causa di errori grossolani e da principianti.  Mi chiedo, senza polemica, come si faccia a candidare il comune privo di progetto tecnico di lavori con livello minimo di progettazione. Attenderò speranzoso una risposta dei nostri amministratori, come attendo risposte a tutti i miei quesiti posti nell’ultimo anno. Ma sembra, come sempre, di parlare a presenze che non rispondono ai comandi. Interrogarono il morto, e il morto non rispose”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi