Focus su bullismo e cyberbullismo alla scuola “G.Marconi” di Canosa di Puglia

Condividi su ...Share on Facebook10Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Porte aperte alle famiglie e a piacevoli ospiti, sabato mattina 24 novembre 2018, presso la sede della scuola secondaria di 1° grado “G.Marconi”, ove, grazie alla consueta disponibilità di don Vito Miracapillo, Parroco della Chiesa “Gesù Liberatore”, si è svolto l’interessante convegno sulle tematiche del “BULLISMO E CYBERBULLISMO: PREVENZIONE E CONTRASTO”.

Aperti i lavori con i saluti del Sindaco avv. R.Morra, che ha comunicato messaggi di stimolo alla cura di relazioni positive quale strumento primario di “prevenzione”, si sono alternati approfondimenti e consigli che hanno tratto spunto da storie vere di ragazzi coinvolti in situazioni e vittime di cyberbullismo, e dalla presentazione della Legge n°50/18,dalla viva voce della firmataria, consigliera regionale della Regione Puglia avv.to Grazia Di Bari.

Gli alunni hanno seguito con grande attenzione, prendendo nota delle frasi più significative che consentiranno loro di rielaborare, insieme ai loro docenti, riflessioni e indicazioni per migliorare stili di vita e relazioni di ascolto e di reciproca amicizia.

Coordinati dalla nota giornalista e moderatrice di Tgnorba dott.ssa Francesca Rodolfo,si sono susseguiti gli interventi del dott. Ludovico Abbaticchio ( Garante dei minori, infanzia e adolescenza della Regione Puglia ), dell’esperta psicoterapista Carmela Milone, dell’avv.to Tiziana Cecere (avv.to penalista specializzata in procedimenti per minori ) e del dott.Michele Zizza ( giornalista e scrittore, autore del libro “Figli Virtuali” ).

Tutti hanno contribuito a creare un clima di rilevante coinvolgimento emotivo, anche grazie alle parole dell’ottimo attore Antonio Memeo, che ha dato voce al “famoso” ”Giancarlo Catino” che apre il suo monologo con “Credo nell’amicizia” e conclude dicendo “L’ho abbracciato e ho vinto io!”.

A chiusura del convegno l’Assessore ins. Mara Gerardi e la Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo “Marconi- Carella- Losito”, dott.ssa Amalia Balducci hanno “tirato le somme” invitando gli alunni ad avere fiducia in tutti in primis nei genitori ed insegnanti e nelle Istituzioni che operano quotidianamente per aiutare, prevenire, contrastare fenomeni che possano coinvolgere potenziali o reali vittime di violenza, con qualsiasi mezzo e strumento.

La comunità scolastica ringrazia il sig. Saverio Luisi, organizzatore di questo evento, e gli operatori che nei diversi settori hanno collaborato: il giornalista P.Pinnelli della Gazzetta del Mezzogiorno, Telenorba e il cameramen Attilio Calvaresi , volontari O.E.R. Canosa e Misericordia Canosa, la Fondazione Archeologica Canosina , Big Garden, Bartolo Carbone e Savino Mazzarella, I love Canosa, uffici stampa web, genitori e presidenti associazioni locali, I sigg.ri Mastrangelo e Polito e naturalmente gli instancabili collaboratori scolastici di tutto l’Istituto Comprensivo .

Appuntamento,quindi, ai prossimi eventi scuola-territorio nell’impegnativo viaggio verso le mete della buona educazione e del corretto esercizio della “cittadinanza”.

 Uff. Stampa – ref. scolastica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi