Apulia Food Canosa, fai attenzione! E’ un campionato cadetto molto equilibrato

Condividi su ...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

In fondo, si sapeva che questo campionato sarebbe stato all’insegna dell’incertezza, dell’equilibrio, dell’alto tasso tecnico e soprattutto dei particolari. Si perché dopo otto giornate di campionato, la realtà è proprio questa e lasciare strada facendo punti come quelli non conquistati sabato in casa del Giovinazzo c5 fa un po’ male. Tutti si aspettavano una buona prestazione sull’onda dell’entusiasmo delle precedenti tre vittorie di fila ed infatti è arrivata a differenza però del risultato che ha lasciato l’amaro in bocca. Assodata la particolarità del campionato, spetta ora all’Apulia Food Canosa cercare di curare i minimi dettagli perché la partita del Pala Pansini sa tanto di occasione persa. I rossoblù hanno dimostrato di non essere inferiori e di essere sul pezzo e sabato contro il Manfredonia di mister Monsignori è necessario vincere e convincere se si vuole continuare ad inseguire il treno play-off distante tre lunghezze. Dalla partita di Giovinazzo è ora importante iniziare a trarre un bilancio e soprattutto una conclusione perché solo attraverso la riflessione è possibile individuare gli errori. Nota positiva ancora Morais che per quanto sia stato poco impegnato, ha risposto presente quando è stato chiamato in causa. Continua il suo stato di forma insieme al brillante Paulinho che ben si è destreggiato fra le maglie giovinazzesi grazie al suo estro e alla sua velocità. Prestazione opaca invece per Gomez che ha fallito qualche occasione importante e insieme a lui capitan Elia apparso anche lui sottotono e al di sotto delle sue potenzialità se si considera l’ottimo campionato scorso disputato da lui.  Performance invece sull’onda della normalità per Bruno a differenza di un più pimpante e vivace Gui che partita dopo partita sembra essere più in forma. Sugli scudi oltre a Morais e Paulinho anche il nuovo acquisto Carlos Alberto che durante i minuti giocati precedenti alla sua espulsione, ha dimostrato di essere un ottimo giocatore che da molto equilibrio alla squadra e che a quest’ultima potrà dare una grossa mano nel proseguo del campionato. Insomma, al di là del risultato e del poco cinismo sotto porta, c’è poco da rimproverare ma da ora fino alla sosta natalizia per i rossoblù le partite che dovranno essere disputate, dovranno allo stesso tempo  essere considerate come delle finali. Due partite che potranno o confermare o disattendere tutto ciò che è stato detto fino ad ora. C’è sicuramente da sfruttare il fattore casa dato che sia la partita con il Manfredonia e sia quella con il Real San Giuseppe attuale seconda forza del campionato ,si disputeranno fra le mura amiche. Fare punti contro queste due pretendenti ai play-off o anche alla promozione diretta equivarrebbe a una seria candidatura, come a dire noi ci siamo e non molleremo niente. La classifica attuale vede il Fuorigrotta capolista con 22 punti seguita dalle quattro attualmente in zona play-off e cioè Real San Giuseppe a quota 17 punti. Caserta a 16 punti, Giovinazzo a 15 punti e Manfredonia a 12 punti. Seguono Molfetta a 11 punti, Lausdomini a 10 e i rossoblù a 9. Scendendo la classifica troviamo poi la Futsal Capurso sempre a 9 punti, Junior Domitia a 8, Volare Polignano a 4 punti e Alma Salerno fanalino di coda con 3 punti.  L’equilibrio è più che evidente e da qui fino al termine del campionato nulla è scontato.

Ai posteri l’ardua sentenza….

Ufficio Stampa
Asd Futsal Canosa- Sabino Del Latte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi