Il sindaco, Roberto Morra, sull’aggressione al Luna Park del primo agosto

Condividi su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Il sindaco di Canosa, Roberto Morra, interviene sull’aggressione subita da un ragazzo con ridotta capacità uditiva, nell’area delle giostre, lo scorso 1 agosto.

“A nome dell’intera città porgo le scuse a Giuseppe e ai suoi famigliari che in occasione della Festa Patronale sono stati aggrediti nei pressi di Piano San Giovanni.

Mi chiedo che razza di uomini sono quelli che si avventano contro un ragazzo solo, per giunta con una ridotta capacità uditiva, picchiandolo selvaggiamente e facendolo finire in ospedale.

Allo stesso modo non posso che esprimere sdegno per tutte le persone che hanno assistito alla scena senza intervenire. Non mi stupirei se qualcuno dei presenti abbia ripreso la scena: qualora così fosse, lo invito a consegnare il filmato alle forze dell’ordine.

Ora mi aspetto che tutti i canosini presenti al vergognoso episodio collaborino con gli inquirenti per assicurare un minimo di giustizia.
In futuro mi auguro che venga meglio presidiata la zona delle giostre da parte delle forze dell’ordine, che invece sono state dislocate prevalente in piazza Vittorio Veneto.

Canosa non è una città fuori controllo, ci sono uno sparuto numero di delinquenti a piede libero che hanno un nome e cognome. Occorre isolarli, denunciarli ed avviarli alla rieducazione. Sparare nel mucchio o peggio ancora, denigrare le istituzioni per raccattare qualche voto vuol dire essere complici degli stessi.
La denuncia dei reati o delle notizie che possono aiutare gli investigatori, rappresenta l’unico modo per combattere la criminalità.

Ieri pomeriggio sono stato in Ospedale, a Barletta, a trovare Giuseppe. Ho conosciuto lui e i suoi fratelli. Ragazzi dalla faccia pulita che erano venuti a Canosa per trascorrere la serata in compagnia di amici.

Abbiamo inevitabilmente ripercorso gli accadimenti di quella triste serata.

Ho portato il saluto e la vicinanza di tutta la nostra comunità.

Seppur provati nel corpo Giuseppe e suo fratello mi hanno sorpreso per lo spirito e la forza che mi hanno trasmesso.

Auguri di pronta guarigione!”

Sabino D’Aulisa |Ufficio Stampa Comune di Canosa di Puglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi