Italia Nostra Canosa: venite a rendervi conto del disastro

Domenica 3 novembre si è svolta la 4° domenica organizzata da ITALIA NOSTRA -Sezione di Canosa per la pulizia straordinaria delle strade di accesso alla città. Abbiamo pulito parte di via della Murgetta. I rifiuti raccolti sono stati in quantità di gran lunga superiori a quelli raccolti nelle precedenti domeniche. Ma non vogliamo  fare un rapporto sulle quantità dei rifiuti raccolti,perché questo aspetto della nostra attività potrebbe essere malinteso. Ed è un equivoco che è opportuno chiarire. La pulizia straordinaria delle strade non nasce solo dalla necessità di ridare decoro alle strade d’ingresso,di dare una ripulita all’insegna del nostro “negozio”;ma vuole essere un grido d’allarme. Il disastro dei rifiuti abbandonati sulle strade,i roghi dei rifiuti anche pericolosi in campagna,le discariche con rifiuti di amianto alle porte della nostra città,non devono allarmarci solo da un punto di vista igienico-sanitario ma anche e soprattutto perchè questi fenomeni sono gli indicatori del cattivo stato della salute civica della nostra comunità. Una comunità che si sta sgretolando,che in larga parte non rispetta le regole più elementari della convivenza civile. Questa diffusa illegalità è incoraggiata dalla carenza dei controlli e di azioni di contrasto .Dove sono gli impianti di videosorveglianza? Sono funzionanti? Perché non si adoperano le fototrappole ? Quali attività di controllo vengono effettuati sui materiali rivenienti da demolizioni edili oggetti di SCIA? Chi è incaricato di questi controlli? Quanti controlli sono stati effettuati negli ultimi anni? Eppure qualcuno si attarda a disquisire sul fatto che la pulizia che stiamo effettuando riguarda non solo le strade comunali,ma anche le strade provinciali e statali! Quasi a volere parcellizzare le responsabilità.

Ci saremo aspettati dopo quattro settimane di attività che qualche amministratore e consigliere comunale  fosse venuto a rendersi conto del disastro che ci circonda. Invece,ad eccezione della presenza di un assessore nella prima domenica,più niente. Ci saremo aspettati che i soliti presenzialisti immancabilmente presenti a tutti gli eventi organizzati dalle tante associazioni cittadine fossero venuti a curiosare. Ma si sa,queste non sono attività dove coltivare pubbliche relazioni. Ci saremo aspettati che gli infaticabili cantori del nostro passato glorioso si sentissero coinvolti dalla nostra azione,perché questa comunità se non  è in grado di gestire il presente e progettare il futuro,seppellisce anche il suo passato.

Ma torniamo a domenica scorsa,via della Murgetta è una discarica alle porte del paese. Oltre a quello che tutti possono vedere percorrendola,oltre i margini della strada,sul lato destro in direzione della S.P. 2 per circa 200/300 metri  c’è una ininterrotta distesa di rifiuti ingombranti,di residui di attività di demolizioni e di grandi quantitativi di amianto. La nostra azione è stata possibile solo grazie al prezioso contributo dei volontari dell’O.E.R. e delle guardie eco-zoofile,che ci stanno accompagnando tutte le domeniche e che ancora una volta ringraziamo.

Noi comunque continuiamo nel nostro programma. Domenica prossima sarà la volta della pulizia del tratto della S.S.93 che va dalla tomba Varrese  fino all’incrocio con la S.P. 2 e del tratto di strada che dalla Stazione ferroviaria porta fino al TWINS. L’appuntamento  è per domenica 10 novembre alle 8 e 30 nei pressi del TWINS.

Mario Riccardo Limitone
Presidente Italia Nostra Onlus
Sezione di Canosa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi