R.d.C.: primi interventi di cura del verde

Sono iniziati questa mattina i primi interventi di manutenzione di parchi e giardini pubblici che rientrano nel PUC “Verde in Città”. Giovedì partirà il secondo progetto “Canosa pulita” che mira alla pulizia e sistemazione delle aree esterne della Città non coperte dal servizio di igiene urbana della Sangalli.

“Oggi i percettori del Reddito di Cittadinanza hanno iniziato a prendersi cura delle nostre aree verdi. – spiega il sindaco, Roberto Morra – Entra così nel vivo, trovando piena applicazione, una misura che ha lo scopo di rendere partecipi del bene comune, impegnando alcune ore della loro giornata, i percettori del Reddito di Cittadinanza. Ho riscontrato grande entusiasmo in questi nostri concittadini che oggi hanno iniziato a prendersi cura dei nostri beni pubblici, felici di poter dare una mano per rendere la nostra Città più curata ed accogliente. Questo loro entusiasmo è la prova che questa misura va nella direzione giusta: grati del sostegno che ricevono, si impegnano in lavori utili per tutta la collettività.

Auguro a tutte le persone impegnate nei Progetti buon lavoro, – conclude il sindaco – e per chi volesse avere ulteriori informazioni sugli altri progetti in partenza può contare sulla disponibilità del personale dei nostri uffici.”

“Lo scorso 20 febbraio – ricostruisce l’iter l’assessore alle Politiche Sociali, Marcella De Mitri – la Giunta Comunale ha approvato dieci Progetti di utilità collettiva che coinvolgono i percettori del Reddito di Cittadinanza.

Gli uffici hanno così iniziato i primi colloqui per la selezione degli interessati dalla misura, ma il sopraggiungere dell’emergenza Coronavirus ed il successivo lockdown hanno bloccato l’iter.

A fine luglio, a seguito di una nota del Ministero del Lavoro, è stato possibile riavviare l’iter e grazie all’impegno costante dei nostri uffici siamo riusciti in brevissimo tempo ad avviare i primi due progetti: “Canosa pulita” e “Verde in Città”.

Sono orgogliosa del lavoro svolto dagli Uffici, in un periodo in cui le attività solitamente rallentano, e invece impegno e volontà hanno abbattuto i tempi, tempi che potevano essere molto più lunghi.

Mi auguro che queste attività risveglino il senso civico di ognuno di noi, inoltre l’impegno dei percettori, oltre che arricchirli di nuove esperienze, riconoscerà loro la dignità che una Misura di mero assistenzialismo avrebbe invece negato.

Questi primi due progetti sono solo l’inizio di un lungo percorso – conclude l’assessore – e vorremmo essere da apripista per gli altri Comuni del nostro Ambito ed anche per i Comuni vicini.”

25 agosto 2020 – ore 13,00 – Sabino D’Aulisa |Ufficio Stampa Comune di Canosa di Puglia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi