Istituto in Prefettura: un tavolo permanente contro gli infortuni sui luoghi di lavoro

Un tavolo istituzionale permanente, con la cabina di regìa in capo alla Prefettura, per una disamina delle problematiche relative alla sicurezza, alla salubrità dei luoghi di lavoro ed alla regolarità contrattuale dei lavoratori.

E’ quanto è stato preannunciato quest’oggi nel corso di una riunione presso il Palazzo del Governo in Barletta, subito dopo i recenti drammatici episodi avvenuti nei giorni scorsi nelle Città di Andria e Trani; il tavolo è presieduto dal Prefetto di Barletta Andria Trani, Maurizio Valiante, e composto da Forze di Polizia, Comuni, Vigili del Fuoco, Asl-Spesal, Ispettorato del Lavoro, Inail, Ance, Cgil, Cisl e Uil.

Nel corso della riunione è stata effettuata una valutazione delle strategie da adottare per la prevenzione della sicurezza nei luoghi di lavoro, oltre ad una puntuale verifica dei dati in possesso. E’ stato inoltre stabilito che sarà avviata una campagna di sensibilizzazione per affermare la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro ed al contempo saranno potenziati i controlli mediante l’attivazione di una task force per innalzare i livelli di sicurezza, con l’ausilio delle Forze di Polizia e delle Polizie Locali.

Secondo i dati forniti dall’Inail, gli incidenti mortali sul lavoro nel territorio di questa provincia sono 3 nell’anno in corso, a fronte dei due riscontrati nel 2018.

“Quella delle morti bianche è una piaga sociale da combattere con convinzione e determinazione – ha affermato il Prefetto Maurizio Valiante -. Gli ultimi drammatici episodi avvenuti a Trani ed Andria devono indurre ad una profonda riflessione sull’argomento, in un territorio che il 3 ottobre del 2011 visse la tragedia del crollo di via Roma a Barletta, in cui persero la vita quattro lavoratrici ed una ragazza di 14 anni. Riuniremo periodicamente questo Tavolo per analizzare costantemente l’andamento del fenomeno, mentre la task force si occuperà di intensificare i controlli”. Il Prefetto Valiante ha inoltre voluto esprimere  cordoglio e vicinanza alle famiglie dei due lavoratori tragicamente scomparsi nelle Città di Andria e Trani.

Nell’esaminare il contesto della sicurezza nei luoghi di lavoro nella provincia di Barletta Andria Trani, si è inoltre apprezzato l’impegno profuso da Asl, Ispettorato del Lavoro, Inail ed Ance nelle attività di controllo, formazione, informazione ed assistenza già attuate.

Le organizzazioni sindacali presenti (Cgil, Cisl e Uil) hanno salutato con soddisfazione l’attivazione del Tavolo permanente, in adesione alle premure provenienti dalle componenti sociali.

Particolarmente intensa, inoltre, sarà l’azione di sensibilizzazione nei confronti delle Amministrazioni Comunali che, in qualità di stazioni appaltanti di lavori pubblici, dovranno stabilire regole sempre più stringenti nella stesura dei capitolati di gara, a tutela della sicurezza nei cantieri e la salubrità dei luoghi di lavoro. Gli stessi Comuni, inoltre, sono stati invitati all’implementazione dell’utilizzo dello Sportello Unico Edilizia, per fornire una conoscenza più capillare e puntuale dei cantieri presenti sul territorio, anche ai fini dell’azione dei controllo programmato



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi