Abbattimento barriere architettoniche

Il Comune di Canosa è stato ammesso al finanziamento a valere sull’Avviso pubblico regionale per l’assegnazione di contributi finalizzati alla redazione del Piano Abbattimento Barriere Architettoniche (PEBA). Il contributo assegnato ammonta a 5.000 euro cui si aggiunge un cofinanziamento del Comune pari a 1.100 euro. Con l’assegnazione di questo contributo anche la nostra Città potrà dotarsi di uno strumento indispensabile per monitorare, progettare e pianificare interventi finalizzati al raggiungimento di una soglia di fruibilità degli edifici pubblici o aperti al pubblico per tutti i cittadini garantendo così la libertà di spostamento nel territorio alle persone con ridotta capacità motoria; i PEBA, riguardando gli edifici pubblici esistenti o gli edifici privati di interesse pubblico e gli spazi urbani, consentono la creazione di un sistema accessibile nel suo complesso.

“Questi sono solo alcuni dei provvedimenti che stiamo mettendo in campo per agevolare nei loro spostamenti i disabili e le persone con ridotta capacità motoria – spiega il sindaco, Roberto Morra –

Siamo consapevoli che in alcune zone della città esistono delle difficoltà per la mobilità di disabili, anziani, genitori, e per superare tali difficoltà abbiamo previsto degli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche che per il momento interessano alcuni marciapiedi ma che a breve interesseranno altre aree e strutture della città. Grazie al decreto Legge “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” sono stati assegnati al Comune di Canosa 130.000 euro per il cui utilizzo abbiamo approvato in Giunta il progetto definitivo di abbattimento delle barriere architettoniche a Palazzo di Città. Come noto gli uffici della nostra principale sede comunale sono dislocati su più piani rendendo difficile l’accesso alle persone che hanno difficoltà a muoversi. Il progetto approvato prevede l’installazione di un ascensore da ubicare all’interno dell’atrio interno coperto in maniera che sia facilmente accessibile dall’ingresso principale sulla Piazza Martiri XXIII Maggio e raggiungerà il primo piano mentre un impianto servoscale permetterà di raggiungere il secondo piano della Casa Comunale. Sempre grazie a quel finanziamento, – conclude il sindaco – nei giorni scorsi sono iniziati anche i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche nel centro cittadino che mirano a facilitare l’accesso ai marciapiedi realizzando le rampe per i disabili, e per quanti hanno difficoltà a superare i dislivelli come le persone anziane e per certi versi anche le mamme con le carrozzine e i passeggini. ”

 9 gennaio 2020 – ore 19,45 – Sabino D’Aulisa |Ufficio Stampa Comune di Canosa di Puglia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi