Parrocchia Gesù Liberatore: giornate dedicate a San Govanni Bosco

Ogni anno il 16 agosto si festeggia la nascita di Don Bosco, un personaggio di cui si sente tanto la mancanza, di “maestri veri come lui”. Era bambino e Giovanni Bosco perse il proprio papà, tanto che già a 12 anni fu costretto ad andare via in cerca di lavoro. Fa di tutto, anche il garzone, non abbandonando mai il suo tesoro e cioè la sua granitica fede cattolica trasmessagli dalla madre. Ha un forte carisma e piano piano riesce a creare attorno a sè una bella compagnia che chiamo “Società del’Allegria”. E’ qui che nasce la sua vocazione sacerdotale ed il suo primo Oratorio dove accoglie e raccoglie tantissimi ragazzi,molto spesso di famiglie disagiate presi dai bassifondi  della città. Di lì inizia la grande opera di Don Giovanni Bosco, quella di strappare tanti giovani all’emarginazione ed allo sfruttamento. Per anni questa figura è stata ricordata grazie all’impegno di collaboratori parrocchiali della Parrocchia Gesù Liberatore. Tradizione che è rimasta ferma per un pò di tempo, ma che da quest’anno torna grazie a Don Michele ed i suoi collaboratori con giornate dedicate. Il giorno 31 Gennaio San Giovanni Bosco sarà ricordato con una Santa Messa, presieduta da Don Gianni Massaro, Vicario Generale del Vesco che sarà seguita da un rinfresco nel salone della Parrocchia Gesù Liberatore.

Pino Grisorio



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi