Si avvicina la Notte degli ipogei 2020 a Canosa di Puglia

Doppio appuntamento, sabato 25 e domenica 26, con l’evento curato dalla Fondazione archeologica canosina ed organizzato dalla Tango Renato-servizi per l’archeologia e il turismo. Il tour avrà luogo negli ipogei con il supporto delle guide dell’ass. Amici dell’archeologia e sarà arricchito con uno spettacolo messo in scena  dalla compagnia “Il Teatro del Viaggio”.
Protagonista della serata Gianluigi Belsito, attore e regista, il quale, è stato insignito, recentemente, dal Rotary International del prestigioso Paul Harris Fellow, la più alta onorificenza del sodalizio, come segno di apprezzamento e riconoscimento per il tangibile e significativo apporto culturale che l’artista offre alla collettività.
A conclusione de “La Notte degli Ipogei 2020”, lo spettacolo “E uscimmo a riveder le stelle”, che avrà come palcoscenico l’interno dell’ipogeo Lagrasta I, ove Dante, impersonato da Belsito, condurrà gli spettatori nel regno dell’Oltretomba incontrando prima Paolo e Francesca , poi Enea che arriverà negli Inferi trovando Didone, la regina fenicia e per ultimo Orfeo, il quale con il suo canto sublime riuscirà ad ammansire persino il terribile Cerbero ed a riportare la sua Euridice sin quasi sulla soglia del mondo dei mortali.
Osservando dall’alto l’attore, gli spettatori-visitatori saranno affascinati dall’originalità della messinscena e dall’incanto dei sublimi versi del sommo poeta.
Il programma dell’evento prevede, oltre allo spettacolo teatrale, alle ore 19.00 e alle 20.30, le passeggiate archeologiche con il seguente itinerario:

IPOGEO VARRESE (IV sec.a.C.-III sec.a.C.) tra i più importanti ipogei principeschi presenti sul territorio di Canosa, per la sontuosità delle ceramiche rinvenute;

IPOGEO D’AMBRA (IV sec.a.C.), tomba scavata nel banco argilloso;

IPOGEO DEL CERBERO (III sec.a.C.) dove l’ affresco raffigurante il mitologico cane Cerbero prenderà vita grazie a tecnologie di realtà spaziale aumentata realizzata dallo studio Glowarp;

IPOGEO LAGRASTA I (IV sec. a.C.-I sec.d.C.). Il più importante complesso funerario di Canosa e dell’intera regione, composto da tre tombe a camera.
Saranno presenti, inoltre, nell’area antistante l’ipogeo le artiste dell’associazione “Arteinessere-Essereinarte”, le quali realizzeranno in live painting opere d’arte.
E’ necessaria la prenotazione e l’acquisto del ticket contattando il 3338856300, anche tramite messaggistica istantanea WhatsApp. Con il ticket sarà inoltre possibile usufruire di menù convenzionati presso ristoranti locali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi