Trani: Divine del Sud Shooting e Shopping, anche la moda inclusiva si trasforma ai tempi del Covid

Le sfilate diventano shooting, i negozi si trasformano in passerelle, le modelle posano in vetrina davanti agli obiettivi dei fotografi mentre la gente si dedica agli acquisti nel primo giorno di saldi. E’ il nuovo modo di interpretare la moda – rigorosamente inclusiva – ai tempi del covid dell’associazione culturale e di volontariato Divine del Sud, da sempre impregnata nel sociale, valorizzando le tendenze del momento. Una boccata d’ossigeno per gli esercizi commerciali che hanno sposato l’iniziativa di Divine che con i ribassi sperano di far decollare le vendite, e pure per i clienti, che aspettano la stagione dei saldi per acquistare a prezzi scontati, naturalmente in totale sicurezza, con mascherine, gel igienizzanti all’entrata e ingressi contingentati. L’evento si svolgerà sabato primo agosto prossimo, a partire dalle 19 nel centralissimo corso Vittorio Emanuele a Trani.
In vetrina modelle professioniste – una per ogni negozio – affiancate ognuna da una divina (donne dal vissuto difficile eppure straordinario, perché interpreti di vite complicate ma rese uniche dalla loro straordinaria resilienza, come – tra le altre – donne oncologiche, con sindrome di down, in carrozzina, vittime di violenza, curvy e donne straniere). “Indosseranno tutte le tendenze di questa strana estate e una piccola capsule per il prossimo autunno-inverno, con i dovuti accorgimenti per l’emergenza covid, essendo tutte persone particolarmente delicate” – ha detto la presidente di Divine del Sud Francesca Rodolfo. “Sarà anche l’occasione per proseguire l’azione benefica di Divine che non si è mai fermata in questi mesi, agendo in favore dei più bisognosi e donando abiti a chi non poteva acquistare neanche il pane, donati a loro volta da atelier di Puglia e Basilicata”. Durante l’evento verranno offerti consigli, per una sera gratuiti, a chi ne farà richiesta, di consulenza d’immagine dalla professionista del settore Sabrina Altamura, che ha lanciato l’hashtag #rifiorireconstile. “Spendere soldi con la consapevolezza che un capo valorizza una determinata silhouette è fondamentale per la soddisfazione di clienti ed esercenti – ha spiegato Sabrina Altamura – soprattutto in un momento come questo in cui si cerca di risparmiare. Assolutamente sbagliato, infatti, indossare un capo solo perchè di tendenza”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi