Trani: shooting Divine in love #amaticonstile”, in posa una modella molto speciale. Ecco perché…

Condividi su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Si chiama “Divine in love #amaticonstile” il nuovo shooting fotografico promosso dall’associazione benefica e di volontariato Divine del Sud, che nella settimana che porta alla festa degli innamorati, vuole valorizzare l’amore in tutte le sue declinazioni, ma a cominciare da se stessi. “Perché amare se stessi vuol dire essere consapevoli di avere un valore che niente e nessuno può alterare o sminuire – ha spiegato la presidente di Divine del Sud, Francesca Rodolfo. Il problema è che non tutti sono consapevoli di avere questo valore, e l’emergenza sanitaria, con le sue restrizioni e i suoi divieti, certo non ha aiutato. Bisogna però ripartire e noi lo facciamo con una splendida modella speciale che è pronta ad essere per noi il momento della rinascita dopo un periodo buio e difficile, come il suo vissuto. Diamo a lei le chiavi virtuali per riaprire i nostri cuori alla speranza, donandole un sogno, il suo”. Il sogno di Giulia Troilo 27 anni di Bisceglie è indossare l’abito bianco Pier eccellente. Ed ecco perché è stata scelta Giulia. “Avevo solo 23 anni quando la vita mi ha fatto capire quanto è importante amare se stessi – racconta Giulia.
Il 22 marzo 2017 alle 21.00 circa la mia esistenza è letteralmente cambiata, essendo rimasta vittima di un gravissimo incidente stradale proprio nei pressi della mia città.
Ero in sella ad una moto come passeggero ,ero con un mio amico mentre facevo una semplice passeggiata abbiamo avuto un impatto violentissimo con una macchina…. evento che ha stravolto e cambiato la vita. La mia situazione si è presentata subito molto critica.
Durante l’impatto il mio corpo ha a riportato molteplici fratture alle mie gambe, perdita di tessuto osseo, di tessuti molli e il sistema vascolare si presentava gravemente compromesso. Ad avere la peggio la mia gamba destra ….. i medici mi dicevano che il percorso sarebbe stato lunghissimo e soprattutto molto doloroso. Poi la terribile
decisione: accetto l’amputazione o il percorso, riponendo fiducia nei medici disposti a lavorare per me ore, giorni , mesi e anni?
Ho deciso di lottare e incominciare ad amare il mio corpo e ogni singolo organo. L’amore che ho riscoperto verso me stessa é stata una scoperta meravigliosa. Oggi sono passati 4 anni lunghissimi, ho subito oltre 20 interventi durati oltre le 12 ore di lavoro. Ho cicatrici sul corpo e nell’anima ma sono ancora qui e mi amo più che mai, per questo ho scelto di diventare una Divina e raccontare la mia storia, per aiutare chi come me ha avuto momenti di sconforto, perché si, ce ne sono tanti purtroppo.
I miei innumerevoli ringraziamenti vanno a due equipe del policlinico di Bari l’unità operativa traumatologia e ortopedia Prof. Biagio Moretti e l’unità operativa chirurgia plastica e grandi ustioni Prof. Giuseppe Giudice.
Rivolgo la mia gratitudine più profonda ma soprattutto ammirazione per la loro professionalità e l’abnegazione con cui portano avanti il loro lavoro in particolare a tre medici che chiamo i miei Angeli, Prof. Giovanni Vicenti, Prof. Michele Maruccia, prof. Michele Lambo. Con loro ho imparato a dare valore ad ogni singola parte del mio corpo, a loro devo tutta la mia forza e il mio coraggio!!!” Giulia Troilo ama l’amore e sogna di sposarsi. Poserà davanti all’obiettivo de fotografo Gino Discornia di Bisceglie, nell’atelier di Francesca Forni a Trani, venerdì prossimo a partire dalle ore 17, nel pieno rispetto delle norme anticovid. Accanto a lei la consulente di immagine e vicepresidente di Divine del Sud, Sabrina Altamura e l’occasione sarà speciale per tornare a parlare di moda e commercio in un momento di crisi. “Comprare nei nostri atelier, proprio quelli sotto casa, della nostra città, è la scelta più giusta per tutti oggi – ha detto Sabrina Altamura. La scelta dei tessuti è fondamentale per i modelli di un abito da sposa, ne determina la vestibilità e lo stile, e solo toccando con mano ogni tulle, ogni voile, ogni organza, duchesse o mikado si può capire quanto un tessuto sia pregiato. E poi dettagli e pizzi preziosi. Scegliendo il nostro made in Italy e rispettando la nostra vera personalità, saremo impeccabili sempre! “Divine in love #amaticonstile” sarà trasmesso in diretta anche sulla nostra pagina Facebook Divine del Sud”. A Giulia sarà consegnato anche un particolare riconoscimento realizzato per l’occasione appositamente per lei dall’artista pugliese Daniela Raffaele, in arte Clitorosso.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi