Rinnovati i patti per la sicurezza urbana di Margherita, Minervino, San Ferdinando e Spinazzola

Condividi su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Anche i Comuni di Margherita di Savoia, Minervino Murge, San Ferdinando di Puglia e Spinazzola hanno rinnovato le intese previste nei “Patti per la Sicurezza Urbana e per la promozione ed attuazione di un sistema di sicurezza partecipata”. La sottoscrizione da parte dei Sindaci e del Prefetto Rossana Riflesso si è tenuta questa mattina nel Palazzo del Governo a Barletta, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze di Polizia, con le adesioni formali delle associazioni di categoria Assofarm, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Fai Antiracket, Federfarma e Federpreziosi.

Gli accordi stipulati impegnano i sottoscrittori ad assumere ulteriori e rinnovati impegni finalizzati alla realizzazione di un sistema di sicurezza urbana e partecipata che, in linea con la strategia governativa, preveda il concorso di diversi soggetti, mettendo i cittadini al centro delle politiche di sicurezza per assicurare lo sviluppo sociale ed economico ed il miglioramento della qualità della vita delle comunità.

Fermo restando le specificità territoriali di ogni singolo comune, i nuovi Patti per la Sicurezza Urbana si muovono, tra le altre cose, lungo le direttrici del rafforzamento della prevenzione e controllo del territorio mediante sistemi di videosorveglianza collegati alle centrali operative delle Forze di Polizia, con eventuali misure di detrazione previste dai Comuni in favore di privati ed associazioni che impiantino tali sistemi, del rafforzamento dell’illuminazione pubblica e miglioramento dell’assetto urbano, misure a tutela del patrimonio immobiliare e di prevenzione delle occupazioni e implementazione degli organici di Polizia Locale.

“Sono davvero orgogliosa che, con le odierne sottoscrizioni, in questo territorio tutti i Comuni sono dotati di nuovi Patti per la Sicurezza, rinnovati e resi più snelli ed efficaci, un valido strumento per concorrere al lavoro straordinario svolto dalle Forze di Polizia per garantire la pubblica sicurezza – ha dichiarato il Prefetto Rossana Riflesso -. Videosorveglianza, pubblica illuminazione e potenziamento degli organici delle Polizie Locali sono indubbiamente i punti cardine di questi accordi pattizi: è fondamentale che nei luoghi in cui si delinque ci sia un’illuminazione adeguata che scoraggi tali fenomeni, telecamere utili ad individuare i responsabili e maggior presenza di Polizia Locale per contribuire al controllo del territorio. La sicurezza di un territorio è certamente legata alle presenze di donne e uomini delle Forze dell’Ordine ma non può prescindere da un impegno corale che coinvolga i Comuni, le Polizie Locali, le associazioni di categoria ed ogni singolo cittadino”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi