Al via la raccolta degli oli domestici

Condividi su ...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

E’ partita da qualche giorno nel Comune di Canosa la raccolta degli oli domestici. Si aggiunge così quest’altra tipologia di rifiuto alla raccolta differenziata attiva a Canosa.

I punti di raccolta sono disposti presso, il Centro Comunale di Raccolta San Paolo, le scuole elementari Carella, Santa Lucia, Mazzini e Giovanni Paolo II (in via di attivazione) e nell’area mercatale il 2° ed il 4° giovedì del mese.

La raccolta degli oli domestici usati di origine vegetale permette il loro riciclo attraverso la produzione di biocarburante a basso impatto ambientale. L’alimentazione dei mezzi di trasporto con biocarburante permette di ridurre di circa il 50% le emissioni di carbonio, del 78% le emissioni di anidride carbonica e fino al 65% le emissioni di polveri sottili con notevole beneficio della qualità dell’aria che noi tutti respiriamo. L’olio da cucina, dopo averlo utilizzato deve essere travasato in bottiglie di plastica da uno a cinque litri e portato presso uno dei punti di raccolta indicati, riponendo il contenitore ben chiuso nei contenitori omologati presenti nei punti di raccolta indicati o consegnati all’operatore.

“Il riutilizzo dei rifiuti domestici è da sempre uno dei principi della nostra azione amministrativa – sottolinea il sindaco Roberto Morra – e fin dal nostro insediamento ci siamo preoccupati di migliorare il servizio di raccolta ed incrementare e diversificare le tipologie di rifiuto raccolte. Con questo accordo sottoscritto con la ditta Laveco aggiungiamo anche la raccolta degli oli domestici evitando così che vengano smaltiti impropriamente magari anche negli scarichi fognari. Ci auguriamo che i nostri concittadini siano sensibili a questa campagna contribuendo con il conferimento degli oli usati di origine domestica e, pertanto al loro riutilizzo per la produzione di biocarburante, a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.”

Sabino D’Aulisa |Ufficio Stampa Comune di Canosa di Puglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi